Come pulire le tapparelle

Come pulire le tapparelle

Come pulire le tapparelle

Come pulire le tapparelle è una delle operazioni da svolgere periodicamente per mantenerle senza sporco e anche in ottimo stato. Come eseguire una pulizia rapida ma efficace e duratura? Ecco alcuni consigli per ottenere un lavoro ben fatto e in grado di durare nel tempo.

Affidarsi ad un’azienda esperta è fondamentale 

Come pulire le tapparelle

Come pulire le tapparelle velocemente ed ottenere un risultato impeccabile? Spesso per mancanza di tempo o la non disponibilità di prodotti non adeguati è praticamente impossibile assolvere a questo compito. 

La soluzione ideale è dunque quella di affidarsi ad un’azienda esperta come impresadipulizieamilano, affidabile e professionista, e in grado di offrire un servizio perfetto e completo in fatto di tapparelle. 

Non ricorrere al fai da te perché i risultati non sarebbero affatto soddisfacenti, ma chiama la nostra impresa di pulizie e in pochissimo tempo ti garantiremo un lavoro impeccabile. 

Siamo a Milano e provincia con i nostri furgoni e siamo sempre pronti ad offrire il servizio per toglierti da ogni difficoltà, intervenendo in tempi brevi per pulire tapparelle, cassonetti, cinghia e tutto quanto compone il sistema di apertura e chiusura della tua casa o della tua attività. 

Come pulire le tapparelle esterne

Tapparelle esterne

Le tapparelle sono probabilmente il luogo in cui lo sporco si accumula con maggiore facilità poiché sono esposte agli agenti atmosferici, allo smog e alla polvere e quindi si sporcano sia dall’interno che dall’esterno. Lo sporco, infatti, si concentra nelle fessure e se non si provvede a toglierlo per tempo si indurisce e forma delle incrostazioni che sono difficili da togliere. 

Per prima cosa bisogna intervenire munendosi di una spazzola o ancora meglio di un aspirapolvere per eliminare tutta la polvere, così da non farla impastare con l’acqua nella fase successiva. 

La cosa migliore da fare è quella di chiudere le tapparelle e procedere prima con la spazzola e poi con l’aspirapolvere per eliminare ogni residuo, ma ti occorre una scala per giungere anche nei punti più alti. 

Una volta effettuata questa fase di pulizia apri le tapparelle e spazzola con cura le fessure, eliminando la polvere anche da ognuna di esse. 

Dopo aver pulito accuratamente ogni fessura puoi passare al lavaggio, quindi prendi una bacinella di acqua tiepida e un detersivo sgrassante, oppure, se le tapparelle sono in legno utilizza una soluzione composta da acqua e ammoniaca, che è ancora più efficace. 

Provvedi anche al lavaggio delle tapparelle esterne utilizzando un panno in microfibra e passalo sulla superficie ben strizzato, premendo leggermente per togliere eventuali incrostazioni. Dopo averle rimosse ripassa il panno con l’acqua pulita e asciuga sempre con un panno in microfibra per non lasciare aloni. 

Per facilitare l’operazione puoi munirti di uno spruzzino con acqua e il detergente o la soluzione scelta per pulire le tapparelle e salendo sulla scala potrai raggiungere facilmente anche i punti più alti. Spruzza il detergente iniziando dall’alto e dalla parte esterna delle tapparelle e concentrati sugli angoli più difficili e sporchi. 

Se occorre, puoi utilizzare una spugnetta morbida per togliere le incrostazioni al posto del panno in microfibra, che renderà più rapida la loro esportazione. Iniziando dall’alto procedi dunque verso il basso in modo che la parte che vai trattando non si sporca più.

Come puoi vedere, il lavoro sembra facile ma è invece lungo e complicato perché bisogna raggiungere dei punti difficili, perciò fai meglio a rivolgerti alla nostra impresa che dispone di personale qualificato e competente e tutti gli strumenti e i mezzi necessari per ottenere un lavoro eccellente. 

Telefonaci! 0291675531

Come pulire i cassonetti delle tapparelle

Cassanotti

Pulire i cassonetti delle tapparelle è un’operazione indispensabile per garantire una pulizia completa e quindi bisogna armarsi di pazienza e smontarli per poter rimuovere lo sporco con efficacia. Inizia questa fase salendo su una scala, individua il pannello di chiusura e con un cacciavite togli le viti e rimuovi il pannello.

Se non ci sono viti allora vuol dire che il cassonetto ha una chiusura ad incastro. In questo caso prova a portare verso l’alto il pannello, con un movimento leggero ma deciso, oppure fallo scorrere verso destra o a sinistra. Una delle soluzioni indicate dovrebbe essere quella giusta per rimuovere il pannello.

Adesso puoi cominciare la pulizia dei cassonetti: per prima cosa togli tutta la polvere o eventuali ragnatele con una scopa morbida senza bastone, oppure con una spazzola abbastanza robusta ed elimina tutto ciò che trovi sul fondo. 

Puoi anche utilizzare un panno antistatico o un piumino, in modo da rimuovere con cura tutto ciò che è depositato sul fondo del cassonetto. Al tempo stesso passa anche un panno in microfibra sul pannello e puliscilo sia all’interno che all’esterno. 

A questo punto è il momento di lavare i cassonetti: prepara due bacinelle di acqua e in una aggiungi un detersivo sgrassante o igienizzante mentre nell’altra solo dell’acqua tiepida. Immergi un panno in microfibra nella bacinella con il detersivo e fai in modo che sia umido ma non troppo carico di acqua e passalo su tutte le superfici. Risciacqua con un altro panno bagnato che immergerai solo nell’acqua tiepida e prosegui fino a pulire tutto il cassonetto. 

Una volta che hai terminato questa operazione e hai provveduto a passare anche l’ultimo panno per asciugare i cassonetti puoi procedere alla chiusura e quindi anche all’applicazione del pannello che hai pulito in precedenza. 

L’operazione è abbastanza lunga e quindi se hai poco tempo non riuscirai a svolgerla velocemente. Per questo ti conviene affidarti alla nostra impresa e al nostro personale esperto. 

Come pulire la cinghia delle tapparelle

Cinghia

Anche la cinghia delle tapparelle necessita di un’accurata pulizia ed è consigliabile effettuarla mentre il cassonetto è ancora staccato dal sistema. Puoi svolgere questa operazione prendendo un panno in microfibra leggermente inumidito e passandolo sulla cinghia, avendo cura di arrivare in alto per pulire bene anche la parte interna.

Se hai passato il panno imbevuto di sgrassante ripassalo una seconda volta dopo averlo sciacquato, in modo che la cinghia sia perfettamente pulita. Per l’ultima passata utilizza acqua pulita senza detersivo. 

Adesso le tapparelle sono ben pulite e brillanti, ma come hai potuto vedere occorre tempo per eseguire un lavoro impeccabile. Solo affidandoti alla nostra impresa puoi avere la certezza di pulire velocemente e in maniera perfetta le tapparelle, quindi non esitare a contattarci!

Basta solo una chiamata allo 0291675531

Chiama Ora
Whatsapp
Email